ACROPOLI REVERSIBILE
strutture reversibili per l'archeologia

team: Mm Archi.
tipologia: progettazione strutturale
cliente: Accademia Adrianea
localizzazione: Athene (GREECE)
anno: 2009

Concetto reversibile/effimero (caso studio Partenone) ed ideazione /
applicazione di un sistema costruttivo reversibile per una nuova lettura
dell’area lasciata vuota dal vecchio polo museale sull’acropoli di Athene.                                                            
< Un artefatto è reversibile nel momento  in cui può essere rimosso
senza lasciare traccia >  Ne deriva il concetto di reversibilità che
equivale allo smontaggio e rimontaggio per un numero infinito di volte
delle parti - elementi - che compongono un manufatto.  Il reversibile
risulta un problema legato allo stare in piedi dell’oggetto e all’essere
affondato.  Quello che oggi si richiede è una reversibiltà effimera,
legata all’uso dei materiali (acciaio, vetro, legno..) mentre se si pensa
all’applicazione all’archeologia si ha una reversibilità monumentale
(finalizzata al monumento - Partenone V secolo) e scopo che il
Partenone è un lego, un’architettura fatta di blocchi di pietra.                                        
Quindi la reversibilità monumentale è qualcosa di ex-novo e aveva
l’immagine della monumentalità.  E’ possibile oggi sostituire una
reversibilità effimera con una monumentale?

                  



Monica Maraspin // architecture&design_studio
Indice architettura
Blog
In
tw
f
Immages Copyright Mm Archi. di Monica Maraspin // architecture & design_studio //  P.Iva 01209268328
ARCHITETTURA
DESIGN
GRAFICA
EVENTI
PRESS
CONTATTI
PROFILO
Links